Archivi categoria: Tehnologie

GRAZIE, LUCA PARMITANO!

Grazie Luca! Grazie per le testimonianze fotografiche relative al disastro amazzonico/mondiale!

È molto angosciante vedere le dimensioni immense del disastro. Speriamo in un miracolo perché se lassù è così evidente, la situazione è molto grave. Cosa aspettano i governi di tutti i paesi del mondo ad intervenire ?

“Il numero di messaggi che ricevo, di sprone, incoraggiamento, e pura gioia per le immagini del nostro pianeta che pubblico, mi riempiono di gioia e gratitudine. L’interazione e il rapporto con chi mi legge è uno scambio – e io leggo tutti i commenti; anche le molte richieste di fotografare luoghi o eventi ben precisi: Paesi, citta, regioni, e catastrofi naturali o causate dall’uomo.

le foto che pubblico sulle piattaforme sociali sono sempre ‘scatti d’opportunità’, ovvero immagini catturate in modo estemporaneo e del tutto casuale mentre ho un momento di libertà e l’occasione di guardare fuori da una delle ‘finestre’ della Stazione Spaziale Internazionale.

Non abbiamo alcun controllo sul tracciato a terra della Stazione: non scegliamo di sorvolare un determinato posto in un determinato momento. La quasi totalità del tempo a bordo è dedicato all’esecuzione di una fitta tabella di lavoro: scienza, manutenzione ordinaria e straordinaria, logistica, esercizio fisico. Tutto il resto – foto, filmati, interviste, le parole che sto scrivendo – non fa parte di questa tabella, ed è tempo preso dal nostro riposo: una telefonata in meno alla famiglia, una email in meno a un amico, un minuto in meno di sonno.

Credo sia molto importante, e continuerò a farlo con la stessa dedizione che metto nell’esecuzione dell’esperimento più delicato. Cercando di catturare quante più immagini potrò dell’Italia (tutta, intera, senza confini, senza regioni, senza accenti, senza campanilismi), dell’Europa, della Terra. E testimoniando la sua fragilissima bellezza.”Luca Parmitano


Deserto e vuoti…

Deserto e Vuoti nello spazio, raccontati da un punto di vista del tutto speciale: quello dell’astronauta Luca Parmitano, accolto dal grande applauso della platea del Petruzzelli. – TEDxBari 2016

“Deserto è difficile da definire forse perché, per me, non è un luogo, è un non-luogo. La dimostrazione è il fatto che si può essere in un deserto anche in una sala gremita di persone, anche nel centro di New York. Quindi non è un luogo, il Deserto è un’esperienza e come ogni esperienza, dipende tutto da come la si vive. Io preferisco vivere tutto in positivo.”

Così Luca Parmitano, tenente colonnello dell’ Aeronautica Militare Italiana, astronauta dell’ Agenzia Spaziale Europea (ESA), apre il suo talk nella seconda edizione barese del TEDx, la conferenza itinerante delle “idee da diffondere”, o meglio “che vale la pena e meritano di essere diffuse”.

Il suo viaggio “parte dal basso verso l’alto” spiega Pamitano, dalle caverne sotto la Sardegna, fino ad arrivare nello spazio…

“Deserto non vuol dire assenza di vita – spiega l’astronauta – infatti pensiamo che su Marte ci siano delle grotte molto grandi che proteggono l’habitat sotterraneo dalle radiazioni. Quindi pensiamo che sia un ottimo ambiente per custodire ancora natura organica. Forse la vita o comunque i resti di quella vita.”
Dalle caverne alle profondità dell’oceano: “un deserto con la sua vita sommersa e il suo perfetto travestimento sopra”. Tanti gli strumenti utilizzati dagli astronauti utilizzati per imparare a muoversi in ambienti così diversi dal nostro, per fare sperimentazione.

Luca Parmitano racconta il suo viaggio, attraverso luoghi conosciuti e non, fino ad arrivare al vuoto della spazio, raccontandone sensazioni, ricordi: “Ho visto un’alba dallo spazio dove dal nero che ti assorbe, anche nel pensiero, si passa ad un’esplosione di colore in un attimo. Ho sperimentato il tramonto mentre ero isolato, fuori dalla stazione in emergenza, quando il mio casco ha cominciato a riempirsi d’acqua. Per ricordarmi che la natura ha sempre il modo di prendere il sopravvento sul singolo individuo.”

“L’uomo ha un gene che lo porta all’esplorazione, il gene di Ulisse. Quando vede un orizzonte non può fare a meno di superarlo. Allora io oggi lavoro per permettere ai più giovani di superare quell’orizzonte e la mia sfida è quella di vedere un deserto tutto rosso, della sabbia di Marte”.


A 𝟑-𝐃 Model of the 𝐌𝐢𝐥𝐤𝐲 𝐖𝐚𝐲

A 𝟑-𝐃 Model of the 𝐌𝐢𝐥𝐤𝐲 𝐖𝐚𝐲 Galaxy Using Data from 𝐂𝐞𝐩𝐡𝐞𝐢𝐝 𝐕𝐚𝐫𝐢𝐚𝐛𝐥𝐞 𝐒𝐭𝐚𝐫𝐬

VIDEO: 3D structure of the Milky Way based on over 2000 Cepheids with precisely measured distances. (Star formation video in post comments) – (J. Skowron / OGLE / Astronomical Observatory, University of Warsaw)

When Galileo pointed his first telescope at the Milky Way in the early 17th century, he noticed it consists of countless stars. Since that time, studying the properties and history of our Galaxy has absorbed many generations of scientists. Writing in Science, Polish astronomers from the Astronomical Observatory of the University of Warsaw present a unique three-dimensional map of the Milky Way. The map provides insights into the structure and history of our Galaxy.

Since the 17th century, astronomers have been aware that the Earth, the Sun, and other planets in the Solar System, together with billions of stars seen with telescopes, form our Galaxy. These stars, if observed far from the city lights, look like milk spilled across the sky and form the band of the Milky Way.

Presently, it is believed that the Milky Way is a typical barred spiral galaxy that consists of a bar-shaped core region surrounded by a flat disk of gas, dust, and stars. The disk consists of four spiral arms and has a diameter of about 120,000 light years. The Solar System is located within the disk, about 27,000 light years from the Galactic center, which is why disk’s stars, viewed from within, look like a faint band in the sky, the Milky Way.

The current knowledge about the shape of the Milky Way disk is based on various tracers (such as star counts or radio observations of gas molecules) informed by the extrapolation of structures seen in other galaxies. However, the distances to these tracers are measured indirectly and are model-dependent. The most robust method of studying the shape of the Milky Way would be to directly measure distances to a large sample of stars of a specific type, which would allow one to construct the three-dimensional map of the Galaxy.

Cepheid variable stars are perfect for this task. Cepheids are young pulsating supergiants, their brightness changes in a very regular pattern with a well-defined period which may range from hours to several dozen days.

Cepheids follow a relation between their pulsation period and luminosity, allowing the intrinsicluminosity of a Cepheid to be inferred from its period. The distance can then be determined bycomparing the apparent and intrinsic brightness. The additional difficulty arises from the presence of interstellar dust and gas which may dim the brightness of a Cepheid. Fortunately, observations in infrared bands reduce these uncertainties.

• 𝐂𝐨𝐧𝐭𝐢𝐧𝐮𝐞 𝐑𝐞𝐚𝐝𝐢𝐧𝐠: https://www.fuw.edu.pl/press-release/news5998.html


ARIANE 5 VA249

Here we go again!

Great view of Ariane 5 VA249 ready on the pad today with EDRS-C. Launch scheduled for this evening between 21:30 and 23:51 CEST.

Watch here:

ArianeGroup Airbus Space CNES


SPACE X

LIVE ROCKET LAUNCH! Tune in to see us send more than 5,000 pounds of research and supplies to the International Space Station aboard a SpaceX Dragon spacecraft. Liftoff of the Falcon 9 rocket is slated for 6:24 p.m. EDT from Space Launch Complex 40 at Cape Canaveral Air Force Station, next to NASA’s Kennedy Space Center in Florida. Don’t miss the countdown to liftoff!

Crew Dragon is equipped with the most advanced spacecraft parachute recovery system in the world.

Meanwhile, the Expedition 60 crew works virtual reality filming, free-flying robotics and RNA sequencing.


M’s Music – The sounds of Apollo 11

Happy 50th, Apollo!


LAUNCHING TO SPACE

50 years to the day that Apollo explorers stepped foot on the Moon, humans are returning to space to live and work aboard the International Space Station.

A multinational crew of Andrew Morgan, Alexander Skvortsov and Luca Parmitano will launch at 12:28 p.m. EDT to our orbiting laboratory aboard a Soyuz rocket. Tune in starting at 11:30 a.m. EDT to see lift off.

Astronauta Luca Parmitano è decollato verso la Stazione Spaziale Internazionale, ne assumerà il comando.

Baikonur, 20/7/2019 – 08:00

“La mia mente è completamente sgombra, al contrario del cielo che mi sovrasta, trapunto di nuvole di un bianco abbagliante immerse nel blu immenso e senza tempo.

Il calore del sole mi brucia pensieri e pelle, mentre corro fra i piccoli sentieri. Pochi mesi fa tutto era grigio come il ghiaccio, bianco come la neve, nero come terra arida; adesso invece sono circondato da alberi ricoperti di foglie e vita, e piccole mele ancora acerbe, e verdi come gli occhi delle mie figlie.

Il mio pianeta mi osserva e mi saluta, e io ringrazio in silenzio, nel silenzio dal quale sono avvolto. Il vento fra i cespugli e le fronde accompagna il ritmo dei miei passi. Sembrano fare troppo rumore, e abbandono il sentiero per sentire sotto di me l’impatto, più soffice e attutito, della terra nuda. Passo tra due arbusti, spine e fiori che caparbi sopravvivono nonostante tutto, e d’improvviso mi ritrovo in una nuvola di farfalle arancioni che si sollevano in volo, incuriosite e per niente preoccupate dalla mia presenza aliena. Dozzine e dozzine, in un fluttuare senza suono, una danza di grazia e vita e colore.

Mi accorgo che sto sorridendo: la Terra, a modo suo, abbraccia un figlio.” – Luca Parmitano

Photo credit: NASA


Il pensiero di Emanuele Severino nella sua "regale solitudine" rispetto all'intero pensiero contemporaneo

a cura di Vasco Ursini, autore di: Il dilemma verità dell'essere o nichilismo?

un paio di uova fritte

il meglio e il peggio della nostra cultura

Lo Specchio di Ego

Storie di Letteratura e Filosofia

Laura Parise

Come le onde del mare... un moto perpetuo... perché la vita è un libro pieno di pagine bianche...

The Spritzy Witch

Esploratrice d'ispirazione. Libri, viaggi, coaching e lifestyle.

kasabake

«Part of the crew, part of the ship!»

Il Sorriso dei Baci

Tutto quello che ti direi

Mente e anima

L'anima come prolungamento della mente

Guardian of life

Everything is much brighter than it seems if you look at it putting a bit of your fantasy!!!!

GramonHill

Cinema, racconti e altro...

GIOVANNI AUGELLO

Il mondo è un libro e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Flavia Vinci

Now, Here and Somewhere else

Federico Santarelli Blog

Vorrei continuare il mio lavoro di https://italianoanunnako.wordpress.com/ che non sono riuscito a recuperare per cui lavoro onestamente in coscienza in questo blog

BorderMinds

Illustrazioni, poesie, riflessioni

Pulgarías

Le opinioni separate dalle altre opinioni

DestinodiLux

"Una persona che non ha mai fallito è una persona che non ha mai tentato"

nz

Online zeitung

Lady Nadia

Racconti, poesie e molto altro ancora ...

Through my eyes

A cheerful welcome to my blog folks! It is purveyors of writing lovers. If you love writing, you will surely love being here.

Pina Chidichimo

Basilicata Terra Da Amare

Luca's Blog

La mia vita e i miei interessi

SHOW PICTURES

Photograph,Images for visual recreation

Il Pensator Cortese

Penso quindi so(g)no, tra un bicchiere di vino e un libro

Encres et Paroles

Reflets de mon subconscient

readingtonic

book reviews

Ontologia,Psicoanalisi,Logica.

Logica, filosofia della scienza.

dani58blog

semplicemente. . . . . emozioni

Napoli ieri oggi e domani

piccoli annunci economici gratuiti, consigli da esperti professionisti, notizie utili

ARIA.ENNE

La mia vita da universitaria

DIALOGO NEWS

Voce libera aperta a tutti

"...e poi Letteratura e Politica"

La specie si odia. E mi permetto di aggiungere: "A volte di coppie non si può parlare, ma d'amore sì; altre volte di coppie sì, ma non d'amore, e è il caso un po' più ordinario". R. Musil, 'L'uomo senza qualità', Ed. Einaudi, 1996, p. 1386. Ah, a proposito di 'relazioni': SE APRI IL TUO CUORE SI TRATTA DI AMICIZIA. SE APRI LE GAMBE SI TRATTA DI SESSO. SE APRI ENTRAMBI E' AMORE

newtoneapblog

A Discarded Plant

felii de viata

de gustat și constatat; nu de lăudat sau judecat

Racconti brevi di vita quotidiana ( spero allegri ed umoristici) aforismi pensieri idee di un allegro pessimista

Guai a prendersi troppo sul serio. Racconti allegri pensieri idee di un allegro pessimista

tuttatoscana

rivista di storia microstoria turismo cultura curiosità a cura di Alessandro Ferrini

Seduto nel tempo

Pensieri e Poesie

The road through the woods

homo sum: nihil humani a me alienum puto ... τό βιβλίον τῆς ἐμῆς ψυχῆς

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

Compensazioni equoree

prove di scrittura, poesia, racconti e altro

Piccole Storie d'Amore

Vivo i giorni nella solitudine

Benvenuti nel rifugio di Claudio

La Cultura ci nutre solo se il Pianeta vive . . . . . e questo dipende solo da noi . . . . . e ricordiamo sempre che .... "anche se non ti occupi di politica, stai sicuro che la politica si occuperà di te ..."

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

Le pagine dei nostri libri

E' solo un punto di vista

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: