Archivi categoria: Magic…

M’s Music – Beyond the Missouri Sky


2 Agosto…

2 Agosto, ore 17: mi ritrovo ad urlare per casa che voglio IL NATALE ! Mi manca MILANO e mi manca LA NEVE !

Non voglio più sentire il rumore del mare, voglio sentire le canzoni di NATALE!


1 AGOSTO

A tutti quelli che non possono prendersi un periodo di relax…

Ci sono delle scorciatoie per la felicità, e la musica è una di queste…


Delta Aquaridi…

Fine luglio sotto le stelle: in arrivo la splendida pioggia di meteore Delta Aquaridi.

Occhi al cielo e desideri in mente, la pioggia si promette romantica e bellissima…

The Southern Delta Aquariids are a meteor shower visible from mid July to mid August each year with peak activity on 28 or 29 July. The shower originated from the breakup of what are now the Marsden and Kracht Sungrazing comets.

Pronti i desideri ?


Basilico del Balcone…

Ho appena fatto un (1) cucchiaino di pesto col basilico del mio balcone, battuto a mano col mortaio di pietra, per il pranzo di domani (pasta fredda) …non so se è passione per la cucina o malattia mentale a questo punto 😁


Pascal Campion

La semplicità e la bellezza dei gesti quotidiani prendono vita nelle illustrazioni di Pascal Campion, un artista americano che vive in California e dall’età di sette anni crea immagini davvero emozionanti…


Notti in bianco, baci a colazione…

“Tua figlia avrà otto anni una sola volta e quattro anni una sola volta e due anni una sola volta, mentre ti trovi ad assistere ogni giorno, ogni ora, ogni minuto a una serie di spettacoli per i quali non sono previste repliche. […] La cosa che non sai è che non è vero che tu resti la stessa persona. Perché mentre loro imparano la vita, tu impari a essere padre, cioè impari la tua seconda vita.

Che vuol dire smettere di essere e cominciare a esserci, sapere che quel che c’è passerà presto, riuscire a cogliere la fortuna di quel sorriso tutto per te anche quando sei stanco, la bellezza di quel gioco anche se sei nervoso, la meraviglia di quei sedici chili che vogliono dormire solo addosso al tuo sterno anche quando sei devastato dalla stanchezza e daresti di tutto per dormire a pancia sotto, senza una manina che ti rovista nel naso. Il fatto è che le tue narici saranno uguali anche fra cinque anni.

Quella manina invece no. E pure quella voglia di dormirti addosso se ne andrà, e tu maledirai ogni giorno che non ti sarai goduto, ogni carezza non fatta a quei capelli quando ce li avevi lì a portata, e quando lo spettacolo si sarà spostato su altri palcoscenici in cui non potrai essere presente, quando non sarai più in prima fila ma fuori dalla porta, dormirai sulla schiena solo per ricordare”

Notti in bianco, baci a colazione – Matteo Bussola


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: