Archivi categoria: Space

MUSIC AND CULTURE IN SPACE

From the iconic scores of Hans Zimmer to the chilled-out tunes of a great summer playlist, the right music can lift us up, calm us down and even make us run faster. The same is true in space, where this week ESA astronaut Luca Parmitano will inspire attendees to explore farther beyond our planet at two major events in Europe.

The Stockholm Culture Festival in Sweden runs from 13-17 August at inner-city venues including Gustav Adolf’s square, Karl XII’s square (Dansbanan), Skeppsbron, Jacob’s church and the family area at Norrbro. All are welcome, attendance is free and this year the theme is Space.

Festival highlights include the premiere of multimedia experience “Space Station Earth”, as well as a live call with Luca on the International Space Station and in-person appearances by ESA astronauts Tim Peake and Thomas Reiter.

At 20:10 CEST tonight I chat with Tim Peake & Thomas Reiter at the Stockholms Kulturfestival in Stockholm, live from the International Space Station.

Tune in for the talk and follow Space Station Earth for more on how you can see our world through astronauts’ eyes!

PARMITANO SARÀ COLLEGATO CON UNA NAVE DA CROCIERA A IBIZA E CON STOCCOLMA

L’astronauta catanese Parmitano sarà il primo dj spaziale…

“Due eventi spaziali musicali stasera, con gli astronauti dell’ESA Luca Parmitano, Tim Peake e Thomas Reiter. Tutti e tre faranno una comparsa in Svezia stasera, con Luca che farà una chiamata bordo direttamente al Stockholms Kulturfestival. Più tardi, Luca sarà online per diventare il DJ nello spazio per festeggianti a Ibiza.”
Vedi: http://blogs.esa.int/luca-parmitano/2019/08/12/music-in-space/

Questo momento unico e senza precedenti sarà trasmesso in streaming via satellite in collegamento con una nave da crociera tra Barcellona e Ibiza, con 3000 turisti.
Il dj tedesco, Le Shuuk ha fatto da tutor a Luca Parmitano in un rigoroso corso per insegnargli i segreti del mestiere di dj e per prepararlo alla sua esibizione globale, anzi, spaziale.

Listen to Luca’s Beyond playlist on Spotify here.


M’s Music – ASURA

ASURA is Charles Farewell, born in 1975.
Originally a duo composed of Charles Farewelland Vincent Villuis.

Since 1996, the project ASURA has polished a personal electronic universe sound, between trance psychedelic, ambient and world music. In 1998, Christopher Maze joins the band and in 2000, the first Asura album, Code Eternity, is released.

Made by many influences, their music, built around electronic machines and acoustic instruments, does not remain about it less one personal and considered creation, centered on the perpetual search of infinite spaces and multiple origins.

Monotonous melancholic lyrics, symphonic waves, fast and slow rhythms, heavy or throbbing, liturgical songs, the project Asuraintroduces a certain solemn vision of the world.

They have created a very distinctive sound which has contributed to making Asura one of the most recognizable bands of the World Electro and Trance Ambient genre.

In 2001, Vincent Villuis left the band to concentrate on his new project Aes Dana and was replaced the same year by Alex Ackerman. The second album, “Lost Eden“, was released in 2003. Since July 2005, after the departure of Christopher Maze and Alex Ackerman, Asurabecame a solo project. exclusively composed of Charles Farewell.


In July 2007, the third Asura album, [ Life² ], was released, followed by [ 360 ] in october 2010 and [ Radio Universe ] late 2014.

The artist is currently working on an immersive live show…

Source: ultimae.com


Deserto e vuoti…

Deserto e Vuoti nello spazio, raccontati da un punto di vista del tutto speciale: quello dell’astronauta Luca Parmitano, accolto dal grande applauso della platea del Petruzzelli. – TEDxBari 2016

“Deserto è difficile da definire forse perché, per me, non è un luogo, è un non-luogo. La dimostrazione è il fatto che si può essere in un deserto anche in una sala gremita di persone, anche nel centro di New York. Quindi non è un luogo, il Deserto è un’esperienza e come ogni esperienza, dipende tutto da come la si vive. Io preferisco vivere tutto in positivo.”

Così Luca Parmitano, tenente colonnello dell’ Aeronautica Militare Italiana, astronauta dell’ Agenzia Spaziale Europea (ESA), apre il suo talk nella seconda edizione barese del TEDx, la conferenza itinerante delle “idee da diffondere”, o meglio “che vale la pena e meritano di essere diffuse”.

Il suo viaggio “parte dal basso verso l’alto” spiega Pamitano, dalle caverne sotto la Sardegna, fino ad arrivare nello spazio…

“Deserto non vuol dire assenza di vita – spiega l’astronauta – infatti pensiamo che su Marte ci siano delle grotte molto grandi che proteggono l’habitat sotterraneo dalle radiazioni. Quindi pensiamo che sia un ottimo ambiente per custodire ancora natura organica. Forse la vita o comunque i resti di quella vita.”
Dalle caverne alle profondità dell’oceano: “un deserto con la sua vita sommersa e il suo perfetto travestimento sopra”. Tanti gli strumenti utilizzati dagli astronauti utilizzati per imparare a muoversi in ambienti così diversi dal nostro, per fare sperimentazione.

Luca Parmitano racconta il suo viaggio, attraverso luoghi conosciuti e non, fino ad arrivare al vuoto della spazio, raccontandone sensazioni, ricordi: “Ho visto un’alba dallo spazio dove dal nero che ti assorbe, anche nel pensiero, si passa ad un’esplosione di colore in un attimo. Ho sperimentato il tramonto mentre ero isolato, fuori dalla stazione in emergenza, quando il mio casco ha cominciato a riempirsi d’acqua. Per ricordarmi che la natura ha sempre il modo di prendere il sopravvento sul singolo individuo.”

“L’uomo ha un gene che lo porta all’esplorazione, il gene di Ulisse. Quando vede un orizzonte non può fare a meno di superarlo. Allora io oggi lavoro per permettere ai più giovani di superare quell’orizzonte e la mia sfida è quella di vedere un deserto tutto rosso, della sabbia di Marte”.


Pronti per la notte di San Lorenzo?

Sarò con il naso all’insù ad ammirare lo spettacolo delle stelle cadenti.
Da oggi fino al 13 Agosto, non dimenticate di esprimere un desiderio…

Are you ready for the Night of the Shooting Stars?
I will be looking skywards too to admire the spectacle of shooting stars.
From today till August 13, do not forget to make a wish…

Good night everyone!


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: