Archivi del giorno: 6 dicembre 2019

POLITIX

🔴 Il PdC Conte ha ricevuto a Roma il ministro degli esteri russo Lavrov.

🔴 FRANCIA: sarà un’altra giornata di sciopero generale. Trasporti praticamente paralizzati.

🔴 BBC News: Three men fatally stabbed in London in little over 12 hours.

🔴 BREXIT: ultimi giorni di campagna elettorale in Gran Bretagna con Boris Johnson ampiamente in vantaggio nei sondaggi. Si nota però una certa crescita del fronte anti-Brexit.

🔴 SIRIA: Due tentativi di attacco dell’ISIS ad est di Palmira verso una diga ed una installazione petrolifera. Entrambi respinti dai soldati di guardia. L’aviazione siriana ha poi eseguito bombardamenti. I combattenti Isis mantengono la loro presenza nella vasta area semidesertica. – Angelo Gambella

🔴 Brutte notizie arrivano dalla Germania in merito al dato della produzione industriale. Ad ottobre si è registrato un -1,7% (la previsione era + 0,1%). Rispetto al 2018 la differenza è del -5,3%.

🔴 TRUMP: non esclude rafforzamento truppe in M.O. (6-7 mila uomini). Ieri Pentagono smentito prossimo schieramento di 14 mila soldati in chiave anti-Iran rivelato da WSJ. Insomma, qualcosa c’è. – Guido Olimpio / Corriere

🔴 INDIA: Uccisi 4 presunti stupratori-killer. Portati da polizia su scena del delitto avrebbero sottratto pistola ad agente e tentato la fuga. Da qui la reazione dei poliziotti…Versione ufficiale. Vicenda dello stupro aveva causato proteste estese per una piaga mostruosa, quella delle violenze sulle donne. – Guido Olimpio / Corriere

🔴 NORD COREA: secondo CNN rilevata attività in sito nucleare, esperti hanno analizzato foto satellitari. Regime, da giorni, ha alzato i toni verso gli USA. Molti si attendono test. Intanto sui media celebrano costruzione di nuova diga mentre Kim sprona il paese ad avere un’economia migliore. – Guido Olimpio / Corriere

🔴 Iran regime “readying for war” with missile cities buried under concrete.

🔴 Cent’anni dopo la guerra italo-turca, è la Turchia che riprende l’influenza sulla Tripolitania di fronte ad un’Italia fiaccata ma non ancora spezzata. E la Francia non ride.
La politica di potenza turca in Siria trova il solo argine russo e nel Mediterraneo ora si muove l’Egitto. – Angelo Gambella

🔴 Sixty years after the French Nobel laureate Albert Camus died in a car crash at the age of 46, a new book is arguing that he was assassinated by KGB spies in retaliation for his anti-Soviet rhetoric.

Italian author Giovanni Catelli first aired his theory in 2011, writing in the newspaper Corriere della Sera that he had discovered remarks in the diary of the celebrated Czech poet and translator Jan Zábrana that suggested Camus’s death had not been an accident. Now Catelli has expanded on his research in a book titled The Death of Camus.

Camus died on 4 January 1960 when his publisher Michel Gallimard lost control of his car and it crashed into a tree. The author was killed instantly, with Gallimard dying a few days later. Three years earlier, the author of L’Étranger (The Outsider) and La Peste (The Plague) had won the Nobel prize for “illuminat[ing] the problems of the human conscience in our times”. – theguardian.com


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: